sabato 30 agosto 2014

The Daring Bakers' Challenge Agosto 2014: Ensaimada




















































In ritardo anche stavolta ma sono riuscita a portare a termine la sfida di Agosto della Daring Kitchen.
Swathi,  del blog  Kitchen Zesty South Indian, ci ha sorpreso chiedendoci di preparare non un piatto indiano, viste le sue origini, ma  ben due dolci tipici europei. Uno è molto conosciuto nell’Est Europeo, il Kürtőskalács, una specie di cannolo di pasta zuccherata. Molto particolare, ho avuto occasione di assaggiarlo qualche tempo fa al mercato di Vienna e me lo ricordo ancora, dolce e croccante, una bontà! L’altro invece  è un dolce spagnolo di pasta lievitata, l’ Ensaimada. Io tra i due ho scelto quest’ ultimo, visto che per fare i cannoli si doveva mettere in forno un mattarello e io non ho avuto il coraggio di mettere in pericolo il mio! Se però voi volete cimentarvi trovate la ricetta qui.
Molto buone nella loro semplicità, queste Ensaimadas sono perfette se accompagnate da un po’ di marmellata o di Nutella!
La prossima volta voglio provare a mettere nel ripieno delle gocce di cioccolato o un po’ di uvetta!  





ENSAIMADA (per 4 dolci di medie dimensioni)

250 g circa di farina 00
105 g di pasta madre
85 ml di acqua tiepida
1 uovo
 60 g di zucchero
2 cucchiai di olio d’oliva
Un pizzico di sale

Per la farcitura:

100 g di burro morbido

Per la decorazione:

zucchero a velo

Sciogliere la pasta madre nell’acqua tiepida, aggiungere quindi l’uovo, l’olio e lo zucchero e mescolare.  Aggiungere la farina e il pizzico di sale e impastare fino a ottenere un impasto elastico e non troppo appiccicoso. Se occorre aggiustare con un po’ di farina in più.
Formare una palla e lasciar lievitare fino al raddoppio. Dividere poi l’impasto in 4 parti uguali . Stendere una porzione di impasto con il mattarello su una superficie leggermente unta d’olio e creare una sfoglia rettangolare il più sottile possibile. Spalmare sulla sfoglia 1 quarto del burro e poi arrotolare il quadrato partendo dal lato lungo. Infine avvolgere il cilindro così ottenuto su sé stesso in modo da creare una chiocciola. Procedere allo stesso modo con le altre tre parti. Far lievitare di nuovo fin quasi al raddoppio.
Nel frattempo preriscaldare il forno a 180°C.
Infornare le chiocciole e far cuocere per circa 20 minuti, o finchè saranno dorate. Togliere dal forno e mettere su una  grata. Cospargere subito con dello zucchero a velo e lasciar raffreddare.

The August Daring Bakers' Challenge took us for a spin! Swathi of Zesty South Indian Kitchen taught us to make rolled pastries inspired by Kurtoskalacs, a traditional Hungarian wedding pastry. These tasty yeasted delights gave us lots to celebrate!

giovedì 28 agosto 2014

Alfajores











































Beh,  è passato un po’ di tempo dall’ultima volta. Vorrei poter dire che ho trascorso le ultime settimane in vacanza…ma non è così, purtroppo! Le ferie vere e proprie sono state poche, anche se tre giorni in Maremma e cinque in Abruzzo sono comunque vacanze di tutto rispetto! Ho visto posti bellissimi e mangiato piatti squisiti che non conoscevo ma che mi sono ripromessa di rifare a casa quanto prima, magari ve li racconterò prossimamente!
In tutto questo,  il tempo per cucinare è stato poco, anche se qualche ricetta l’ho comunque provata, come questi biscotti argentini, gli alfajores. Visti in ogni dove sul web, mi eri ripromessa di farli anch’io una volta o l’altra. Mi ero pure comprata appositamente un vasetto di dulce de leche che poi, come spesso accade,  ho dimenticato in un angolo dello scaffale.
Alla fine, complici questi rolls, l’ho finalmente aperto. Ormai non avevo più scuse. Alfajores, a noi!
 


ALFAJORES  (per circa 15)
(la ricetta per la frolla è tratta da “Profumo di biscotti” di Rossella Venezia)

100 g di farina
200 g di maizena
Un pizzico di sale
1/2 cucchiaino di bicarbonato
100 g di burro freddo tagliato a cubetti
100 g di zucchero
3 tuorli
250 g di dulce de leche

Montare il burro con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso, aggiungere i tuorli e continuare a mescolare. In una ciotola a parte mescolare la farina con la maizena, il sale e il bicarbonato. Versare la mistura di farina sul composto di uova  e impastare velocemente finchè tutti gli ingredienti sono ben amalgamati. Formare una palla e mettere in frigo per circa 2 ore.
Preriscaldare il forno a 180°C.
Stendere la pasta per ottenere una sfoglia di circa 5 mm. Tagliare a dischi di circa 4-5 cm di diametro. Porre su una teglia foderata di carta oleata e mettere di nuovo in frigo per mezz'ora. Infornare quindi i biscotti per circa 10 minuti, o comunque finchè i bordi saranno leggermente dorati. Togliere dal forno e lasciar raffreddare completamente. Spalmare su metà dei biscotti un cucchiaino abbondante di dulce de leche e poi chiudere con i dischi rimasti. 
Conservare in frigo.
 

mercoledì 9 luglio 2014

Cheesecake alla menta (che si crede una fragola)
















































Ho un’irrefrenabile passione per le erbe aromatiche. Nominatene una e quasi sicuramente ce l’ho: basilico cannella, salvia ananas, timo limoncino… sono tutte lì, in un angolo assolato del giardino! Quindi, quando al vivaio ho visto una piantina di menta fragola, cosa pensate sia successo?!?
I modi di utilizzare la menta sono infiniti. Io l’ho usata per aromatizzare una cheesecake. Facilissima, fresca e con il sapore dell’estate!





CHEESECAKE ALLA MENTA FRAGOLA

150 g di biscotti secchi
50 g di burro fuso
200 ml di panna fresca
90 g di zucchero
2 fogli e mezzo di gelatina
400 g di formaggio quark
2 rametti di menta fragola + qualche foglia per decorare

Mettere in ammollo i fogli di gelatina in una ciotola di acqua fredda.
Frullare i biscotti nel mixer. Quando si saranno ridotti in briciole aggiungere il burro e continuare a frullare fino a che il burro si sarà ben amalgamato ai biscotti. Versare su una tortiera a cerniera da 13 cm di diametro e livellare bene premendo verso il fondo con le mani o con il dorso di un cucchiaio. Mettere in frigo.
Nel frattempo versare un pentolino la panna con lo zucchero. Portare a bollore, spegnere, e aggiungere i fogli di gelatina ben strizzati. Mescolare finchè la gelatina si è ben sciolta ed infine aggiungere i due rametti di menta. Lasciar intiepidire leggermente. In una ciotola a parte versare il quark e lavorarlo con la forchetta fino a farlo diventare come crema. Passare la panna attraverso un colino e poi aggiungerla al quark. Mescolare bene finchè tutti gli ingredienti saranno ben amalgamati.  Versare sulla tortiera, livellare bene e mettere in frigo per almeno 3 ore. Prima di servire decorare con qualche foglia di menta.
 

venerdì 27 giugno 2014

Daring Bakers' Challenge Giugno 2014: Cinnamon Rolls...ma senza cinnamon















































La sfida di questo mese non poteva essermi più congeniale. Shelley di C Mom Cook infatti ci ha chiesto di sfornare nei cinnamon rolls, proponendoci anche delle varianti al classico ripieno di zucchero e cannella. Così ho sperimentato i rolls alla banana arrostita, ma non sono riuscita a resistere dall’ aggiungerci anche del dulce de leche e delle gocce di cioccolato fondente!

ROLLS ALLA BANANA, DULCE DE LECHE E CIOCCOLATO

175 g di pasta madre rinfrescata
180 ml di latte tiepido
380 g di farina 0
50 g di zucchero
75 g di burro morbido
1/2 cucchiaino di sale
2 uova
2 cucchiai di olio di semi

Per il ripieno:

2 banane
20 g di burro
3 cucchiai di dulce de leche
40 g di gocce di cioccolato fondente
50 g di burro fuso per spennellare
 1/2 tazzina di latte

Sciogliere la pasta madre nel latte tiepido. Versarvi quindi l’olio, lo zucchero e la farina e impastare leggermente. Aggiungere poi le uova, una alla volta, e il sale e continuare ad impastare fino a che l impasto comincia ad incordarsi. A questo punto aggiungere il burro poco alla volta e continuare a impastare finchè l impasto diventerà liscio e elastico e non troppo appiccicoso. Lasciar lievitare coperto da un panno umido fino al raddoppio. Nel frattempo arrostite le banane. Sbucciarle e tagliarle a pezzi di circa 2 cm di lunghezza. Disporle su una teglia foderata di carta forno, disporvi sulla superficie i 20 g di burro in piccoli fiocchi e infornare a 200°C per 40 minuti, girandole a metà cottura. Togliere dal forno e trasferire su una ciotola. Quando si saranno leggermente intiepidite schiacciarle con una forchetta. Lasciar raffreddare completamente. Aggiungere poi il dulce de leche e le gocce di cioccolato e amalgamare il tutto.
Quando l' impasto è lievitato stenderlo su una spianatoia creando un rettangolo dello spessore di 3-4 mm. Spennellare sulla superficie il burro fuso e poi spalmare il composto di banana. Tagliare il rettangolo nel senso della lunghezza a listarelle di circa 4 cm. Arrotolare quindi ogni listarella su se stessa a formare una chiocciola. Disporre i rolls così formati distanziati fra loro su una teglia dai bordi alti foderata di carta forno. Lasciar lievitare ancora fin quasi al raddoppio.
Preriscaldare il forno a 190° C.
Spennellare i rolls con del latte e infornare per circa 20-25 minuti o finché non sono ben dorate in superficie. Togliere dal forno e lasciar raffreddare.

This month the Daring Bakers kept our creativity rolling with cinnamon bun inspired treats. Shelley from C Mom Cook dared us to create our own dough and fill it with any filling we wanted to craft tasty rolled treats, cinnamon not required! 

martedì 24 giugno 2014

Frollini di mais al profumo di timo e lavanda

   


Ultimamente mi è venuto il pallino dei frollini. Semplici e essenziali piacciono davvero a tutti. Nella mia esperienza ho notato che quelli che da noi vengono chiamati biscotti da inzuppo sono una tradizione prettamente italiana, tanto da diventare il sogno proibito di tanti expat, che si fanno spedire dai parenti italici pacchi di sopravvivenza pieni di confezioni di biscotti! L' alternativa é quella di farseli a casa, magari aggiungendo un tocco personale che li renda unici.
E’ da un po' che volevo fare dei frollini con la farina di mais. Ho pensato di arricchirli  contrapponendo alla consistenza ruvida della farina la delicatezza dei fiori di lavanda, per poi aggiungerci il gusto più deciso del timo fresco. Ne è risultato un frollino dal sapore molto provenzale. A me sono piaciuti un sacco!


FROLLINI ALLA FARINA DI MAIS, TIMO E FIORI DI LAVANDA
( ricetta tratta da qui è modificata da me)

500 g di farina 00
130 g di farina di mais
30 g di cornflakes tritati
1 bustina di lievito
un pizzico di sale
150 g di burro
150 g di zucchero
1 uovo
40 g di latte
8 rametti di timo
1/2 cucchiaino di fiori di lavanda essiccati


Preriscaldare il forno a 180° C.
In una ciotola mescolare i due tipi di farina con il lievito, i cornflakes e il sale. Tenere da parte.
Nel mixer montare il burro con lo zucchero. Quando il composto diventa spumoso aggiungere l’uovo e mixare. Versare quindi la mistura di farine, le foglie del timo e di lavanda. Azionare il mixer finché si formerà una palla. Con il mattarello stendere una sfoglia di 3 mm di spessore e ricavarne dei biscotti con le apposite formine. Disporli quindi su una teglia foderata di carta forno e infornare per circa 10-12 minuti o finché diventeranno leggermente dorati. Togliere dal forno e lasciar raffreddare.
 

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails