mercoledì 10 aprile 2019

Tahini banana bread

















































Il banana bread è la ricetta antispreco per eccellenza. Delle banane ormai troppo mature per essere mangiate diventano invece perfette per fare questa torta. Amo molto il banana bread, anche se paradossalmente non vado matta per il frutto in sé.
Negli anni ho provato diverse ricette: con la frutta secca, o con l' uvetta, ad esempio. Questa volta, invece, ho voluto testare questa variante con la pasta di semi di sesamo. Il tahini gli dà sicuramente un carattere in più, rendendo il banana bread non troppo dolce e regalandogli un sapore tostato.

Tahini banana bread

130 g di farina 00
1/2 cucchiaino di lievito per dolci in polvere
1/2 cucchiaino di bicarbonato
1/2 cucchiaino di sale
100 g di zucchero
1 uovo grande
80 g di tahini
2 banane mature ridotte in purea
60 ml di olio di semi
1/2 cucchiaino di estratto di vaniglia
1/2 cucchiaino di cannella in polvere
1 cucchiaio di semi di sesamo

Preriscaldare il forno a 170°C. Foderare con della carta oleata uno stampo da plumcake di 23x10 cm.

In una ciotola mescolare insieme la farina con il lievito, il bicarbonato e il sale. Tenere da parte.
In un' altra ciotola capiente versare lo zucchero, l' uovo e la tahini e mescolare bene con le fruste elettriche fino ad ottenere un composto omogeneo. Aggiungere quindi circa un terzo del mix di farina precedentemente preparato e amalgamare bene. Versare metà della farina rimasta e continuare a mescolare. Aggiungere l' ultima farina e incorporare al composto.
Versare l' impasto nello stampo da plumcake e cospargere la superficie con i semi di sesamo. Infornare per circa 1 ora e 10 minuti, o finché uno stuzzicadenti inserito al centro esce pulito. Togliere dal forno e lasciar intiepidire per circa 15 minuti, poi togliere dallo stampo e lasciar raffreddare completamente su una grata.
 

mercoledì 27 marzo 2019

Chelsea buns


















































Due estati fa siamo stati nel Lake District, nella parte nord-occidentale dell’Inghilterra, per gran parte occupata dal Lake District National Park. Parte del parco è gestito dal National Trust inglese, che si occupa anche della tutela di alcune case di rilevanza storica che si trovano nell’area. Tra queste abbiamo visitato “Hill Top”, la casa di Beatrix Potter, la creatrice delle favole di Peter Rabbit, e le case del poeta William Wordsworth. Per le sue attività, il National Trust si avvale dell’aiuto di volontari e alcuni di questi si prestano anche a fare da figuranti all’interno delle case, vestendosi con gli abiti d’epoca e trasformandosi in giardinieri che si occupano dell’orto, camerieri che ravvivano il fuoco nel camino, cuochi che preparano torte sul tavolo della cucina…Si ha così l’impressione di non trovarsi in un museo ma di aver fatto un viaggio nel tempo e essere entrato in una casa ancora abitata, dove magari vieni accolto con uno scones appena uscito dal forno.

Hill Top, casa di Beatrix Potter, a Hawkshead
Casa della famiglia Wordsworth a Cockermouth

Queste esperienze hanno sicuramente contribuito a rendere la visita indimenticabile e ha contribuito a far nascere un grande interesse per National Trust inglese. E’ stato quindi con grande piacere che ho poi scoperto che questo ente pubblica anche libri di cucina della tradizione inglese. Ho cominciato così a collezionarli, e uno dei primi libri che ho preso propone ricette da abbinare al tè.
Sfogliando le pagine mi hanno subito attirato questi Chelsea buns. Era da un po' che ne sentivo parlare ma non mi ero mai cimentata. Ho una certa predilezione per questi rotoli soffici ripieni di tante cose buone, ne ho provato tante varianti e anche questa versione mi è piaciuta molto!
Perfetti per colazione o merenda, insuperabili se gustati ancora tiepidi.


Chelsea Buns

(ricetta tratta dal libro “Teatime Baking Book”, di Jane Pettigrew, e modificata da me)

70 g di pasta madre rinfrescata
100 g di latte tiepido
1 cucchiaino di zucchero
180 g di farina 0
15 g di burro morbido
Un pizzico di sale
1 uovo sbattuto
50 g di burro fuso
100 g di uvetta sultanina
75 g di uvetta di Corinto
50 g di zucchero di canna
miele per la glassatura

Porre il lievito madre nella planetaria e farlo sciogliere nel latte tiepido, insieme al cucchiaino di zucchero, aggiungere infine l’uovo e mescolare. Versare la farina e il pizzico di sale. Impastare finchè il composto comincerà a incordarsi. A questo punto aggiungere un po’ alla volta il burro morbido e continuare a impastare con la planetaria fino ad ottenere un impasto liscio ed elastico. Formare quindi una palla, porre di nuovo nel contenitore della planetaria e coprire con della pellicola. Lasciar lievitare fino al raddoppio del volume. Nel frattempo foderare con della carta forno uno stampo quadrato di circa 18 cm di lato.
Stendere l’impasto formando un rettangolo di circa 22x30 cm. Spennellate con il burro fuso e cospargere sulla superficie i due tipi di uvetta e sopra lo zucchero di canna. Avvolgere su sé stesso il rettangolo di pasta, partendo dal lato lungo, e formare un rotolo. Tagliarlo quindi in 9 fette uguali e disporre ciascuna fetta sulla teglia, con il lato tagliato rivolto verso l’alto, ben distanziate fra loro. Coprire di nuovo con della pellicola e lasciar riposare finchè i rotolini non saranno lievitati leggermente (un po’ meno del raddoppio di volume).
Nel frattempo preriscaldare il forno a 190°C.
Quando i buns saranno lievitati infornare per circa 35 minuti o finchè non saranno leggermente dorati in superficie. Togliere dal forno e porre su una grata. Quando i buns sono ancora tiepidi spennellare con del miele.

 

venerdì 15 marzo 2019

Pecan pie

















































La pecan pie abitava i miei  sogni culinari da molto tempo. La trovavo in qualsiasi ricettario americano e mi faceva l' occhiolino dai vari blog di cucina. Era inevitabile: dovevo farla! 
Come spesso accade quando si ha a che fare con ricette di altri paesi però può essere difficile trovare tutti gli ingredienti necessari. Ma questo non mi scoraggia, anzi, diventa quasi un divertimento riuscire a recuperarli, una vera caccia al tesoro! 
Così, scovate finalmente le noci pecan al mercato e recuperato il corn syrup da un viaggio negli Stati Uniti, avevo finalmente tutto l'occorrente per fare questa torta!
C'è voluto del tempo ma...missione compiuta!!

Pecan pie (per una torta da 24 cm di diametro)

Per la base:
1/2 cucchiaino di sale
60 ml circa di acqua fredda (meglio se da frigo)
260 g di farina 00
140 g di burro
1 uovo grande, leggermente sbattuto

Per il ripieno:
85 g di burro
225 g di zucchero
270 ml di light corn syrup (oppure di miele)
4 uova, sbattute
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
un pizzico di sale
200 g di noci pecan sgusciate


Preparare la base di pasta. Dissolvere il sale nell' acqua molto fredda. Versare nel frullatore la farina e il burro e azionare il mixer a impulsi finché tutto il burro si sarà ben incorporato alla farina. Azionare il frullatore al minimo e versare a filo l acqua salata dall' apertura sul coperchio finché non si formerà una palla di impasto. Avvolgere quindi la pasta con della pellicola e lasciar riposare in frigo per 30 minuti. Preriscaldare il forno a 220°C.
Stendere la pasta con il mattarello formando un disco di circa 35 cm di diametro. Foderare con la pasta uno stampo per dolci con i bordi alti e di circa 24 cm di diametro. Con un coltello togliere l' eccedenza tenendo da parte i ritagli e infornare per circa 4 minuti o finché il guscio non si sarà indurito. Togliere dal forno e riempire con i ritagli di pasta le eventuali crepe che si fossero formate durante la cottura. Lasciar raffreddare per circa 30 minuti. Spennellare quindi il guscio di pasta con l' uovo sbattuto. Abbassare la temperatura del forno a 180°C.
Preparare il ripieno. Versare in una casseruola il burro e lasciarlo sciogliere a fuoco medio. Aggiungere lo zucchero e cuocere finché il composto non raggiunge il bollore, mescolando di tanto in tanto. Versare il corn syrup e cuocere ancora finché raggiunge il bollore, mescolando saltuariamente. Togliere quindi dal fuoco e lasciar raffreddare per 5 minuti. Versare un mestolo del composto in una ciotola con le uova e mescolare bene. Poi versare questo composto nel mix di zucchero e corn syrup rimasto. Incorporare bene il tutto, infine aggiungere l'estratto di vaniglia e il sale, poi le noci pecan.
 Versare il composto nello stampo e livellare bene. Infornare per circa 45 minuti, dopo mezz'ora coprire la torta con un foglio di alluminio in modo che la superficie non si scurisca troppo. Cuocere finchè il centro della torta sarà rassodato. Togliere dal forno e lasciar raffreddare completamente.
 

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails