lunedì 25 luglio 2011

Un giro a Nizza

Eccomi!! Finalmente sono tornata! Stare lontana dal mio blog per così tanto tempo è stata dura, quasi quanto non poter pasticciare un po’ in cucina! Ma ora sto recuperando il tempo perduto, e mentre la casa è invasa dal profumo del lime e tequila (ricetta in arrivo, stay tuned!) mi rimetto finalmente a scrivere! In questo periodo sono stata in Germania  per lavoro e caso ha voluto che festeggiassi proprio lì il mio 30° compleanno! Il  soggiorno in terra tedesca mi ha riservato molte sorprese, tra cui il ritrovarmi in pieno Luglio a girare con l’ombrello con indosso la felpa e la giacca…non che una volta tornata a casa la situazione sia migliorata, pioggia e freschetto anche qui…Così, mentre fuori il cielo è grigio, la mente torna alle giornate piene di mare e di sole che ho trovato a Nizza, ormai un mese fa !!
La costa azzurra merita la sua fama: acqua cristallina, cielo azzurro e sole cocente…tanto che mi sono persino abbronzata, io che di solito raggiungo al massimo una sfumatura caffè-latte…anzi, latte macchiato, a dirla tutta!!

Nizza è stata una bella scoperta: è una città deliziosa, con la sua spiaggia a due passi dal centro, e la sua citta’ vecchia, con stradine tutte da esplorare alla ricerca del ristorantino o del negozio che più ci attira.
Prima tappa da non perdere è senza dubbio il mercato dei fiori che si tiene ogni mattina a Curs Saleya, dove, oltre ai fiori ovviamente, ci sono un sacco di banchi di frutta e verdura, miele, formaggi e olive, dove fermarsi per prendere un po’ della famosa tapenade, una salsa a base di olive e acciughe. 
Non si può poi non fare una sosta nelle bancarelle che vendono lavanda in tutte le sue declinazioni, dai sacchettini di fiori per profumare gli armadi, alle ghirlande, fino ai profumi e ai saponi! Non dimentichiamoci  poi che siamo in Provenza, quindi bisogna assolutamente fare incetta di sacchetti di erbe provenzali (che oltretutto vi riempiranno la valigia di un profumo celestiale!! ). Se con tutti questi acquisiti ad un tratto vi mancano le forze si può sempre fare uno spuntino al volo al mercato, magari con un trancio di pissaladiere, una specie di pizza con sopra cipolle e acciughe, o ancora meglio con un pezzo di socca, una focaccia di farina di ceci.

Addentrandosi poi più in centro si fanno dolci scoperte, la città infatti pullula letteralmente di negozi di biscotti e ti verrebbe davvero voglia di comprare qualcosa in ognuno di essi! Se volete qualche assaggino dirigetevi al La Cure Gurmand, qui infatti appena entri ti offrono un biscotto …noi ci siamo andati un sacco di volte,e qui ho trovato anche delle carinissime scatoline di latta!
Altro negozietto da non farsi scappare è L’Art Gurmand, dove potrete trovare gelatine, cioccolatini, gelato ma soprattutto un’inifinita’ di tipi di biscotti! 

Se poi tutto questo passeggiare vi sentite un po’ accaldati niente di meglio che rinfrescarsi con un gelato da Fenocchio, nella piazza centrare, meta piuttosto frequentata da nizzardi e non, infatti c’è sempre coda! Ma l’attesa vale la pena, se poi ci si può gustare un gelato alla lavanda, alla rosa, al fico o allo speculoos !!
Altro cibo da passeggio è il famoso pan bagnat, il panino farcito con la salade nicoise! Buono e enorme, di sicuro sarete apposto per un bel po’ di ore!!
Che dire, Nizza è una città da vivere, perché è soprattutto la sua atmosfera che ti conquista e ti fa desiderare di poterci tornare presto!



3 commenti:

  1. Non ci sono mai stata, ma dev'essere meravigliosa! Grazie per tutti i posticini segnalati e già so che io mi sarei persa nei banchi di lavanda e nella gelateria avrei fatto incetta di gelato alla rosa o di quello agli speculoos...Buoni pasticci e a presto!

    RispondiElimina
  2. Hai un blog carinissimo e ti seguo volentieri!
    Se ti va di dare un'occhiata al mio piccolo mondo,sei la benvenuta!Lo troviqui!

    RispondiElimina
  3. Bentornata e auguroni di buon compleanno...in ritardo ma col cuore :)
    E' passata una vita dall'unica volta che sono stata a Nizza, non me la ricordavo nemmeno. Grazie per il bel reporatge, dai banchi di quei mercati avrebber dovuto tracinarmi via a forza per non parlare della gelateria. Ora quei gusti li avrò in testa tutto il giorno. Un bacione, buoni "pasticci" ^__^

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails